“Il Centro Storico non è una discarica”. Duro intervento di Larino Civica

Continuano le polemiche sulla discarica in pieno centro storico a Larino, questa volta scatenata dalla presenza di uno “scarrabile” in cui i dipendenti del comune ammassano rifiuti raccolti dai cestini cittadini e dallo spazzamento.

“In passato già ci siamo occupati di rifiuti – scrive Alfonso Boffa del comitato Larino Civica – ed in particolare al momento dell’istituzione dell’attuale isola ecologica in principio ideata nelle vicinanze del carcere vecchio minacciando la passata amministrazione di tornare sui suoi passi, o saremmo arrivati al blocco delle attività commerciali e della viabilità. Oggi come allora non intendiamo far continuare l’attuale vilipendio del centro storico – continua Boffa – già messo a dura prova dalla mancata pulizia delle strade che in alcuni casi sono diventate delle vere e proprie discariche. Da qualche giorno l’attuale amministrazione ha fatto installare in mezzo al parcheggio sottostante Palazzo Ducale un cassone “scarrabile” adibito alla raccolta dei rifiuti urbani, forse credendo di essere in aperta campagna, «e anche lì penso ci siano dei problemi a fare una cosa del genere». Siamo passati da isola pedonale a isola ecologica. invitiamo il Sindaco a far rimuovere con urgenza il cassone o il nostro movimento si rivolgerà alle autorità competenti e avvierà tutte le iniziative poste alla rimozione dello stesso. Il problema di fondo – termina Boffa – è l’opportunità o meno di tenere in pieno centro storico un cassone per i rifiuti, che già puzzano, il problema è etico non procedurale se vogliamo dirla tutta, non mettiamo in dubbio i permessi per la collocazione, mettiamo in dubbio l’idea stessa di mettere una roba del genere in quel posto, facilmente accessibile, e cosi come hanno fatto il dispetto al serbatoio dell’acqua non si può escludere che in qualche momento quel cassone possano prendere fuoco, visto anche il poco controllo che si fa in questa città”.

Larino civica
Boffa Alfonso

Da parte nostra invece attendiamo speranzosi l’intervento degli ecologisti a corrente alternata e di chi dice di voler bene al centro storico di Larino, cosa che con il passare del tempo diventa sempre più improbabile, una chimera insomma.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *